Comprendere la DIPENDENZA DA GIOCO D’AZZARDO

dipendenza da gioco d'azzardo

Iniziamo così:

Che cos’è il gioco d’azzardo?

Rientrano sotto questa definizione: qualsiasi puntata o scommessa fatta per sé o per altri con denaro o con qualsiasi altro bene sull’ esito di un evento futuro, che in genere riguarda un gioco o una gara. In linea di principio quindi qualsiasi attività che presenti incertezza sull’esito finale e che si presti per questo a scommesse  può essere oggetto di gioco d’azzardo.

Quando il gioco d’azzardo diventa patologico?

Da quanto previsto dalla legislazione giocare d’azzardo di per sé non è un comportamento patologico ma può evolvere in patologia quando diventa un comportamento reiterato nel tempo in una persona vulnerabile e se questo modifica drammaticamente la qualità della sua vita. 

Vediamo insieme come questo può accadere.

Chiariamo che esistono tre forme di gioco d’azzardo che possono anche essere viste come tre stadi nel processo di evoluzione della patologia:

  • GIOCO D’AZZARDO INFORMALE o RICREATIVO: si tratta di un comportamento fisiologico nell’essere umano, il gioco è saltuario ed è motivato dalla socializzazione e dalla competizione, la spesa è contenuta;
  • GIOCO D’AZZARDO PROBLEMATICO: si tratta di un comportamento che può mettere a rischio la salute psicofisica e sociale dell’individuo e può avere una possibile evoluzione verso una forma di malattia. In questo caso il gioco è periodico ed è evidente un aumento del tempo trascorso giocando e delle spese dedicate al gioco;
  • GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO: si tratta di una malattia neuro-psico-biologica in cui il comportamento di gioco è quotidiano ed intensivo, sono presenti il craving (cioè il desiderio incontrollabile di giocare), sentimenti di inquietudine quando si è impossibilitati a giocare e spese dedicate al gioco elevate con conseguenti indebitamenti.

I sintomi sentinella

Esistono dei sintomi sentinella che possono segnalare il passaggio dall’una all’altra forma di gioco d’azzardo. Per esempio, dal GA informale al GA problematico, possono presentarsi:

  • Intensificazione degli accessi al gioco
  • Aumento delle spese
  • Comparsa di pensieri ricorrenti di gioco
  • Comparsa di fantasie di supervincite
  • Ricerca di ambienti di gioco sempre più specializzati
  • Il gioco diventa il centro esclusivo di interesse

Il passaggio, invece, dal GA problematico al GA patologico può essere segnato da:

  • Comparsa di menzogne
  • Perdite finanziarie
  • Le abitudini alimentari cambiano cosi come anche la puntualità
  • Piccoli furti domestici
  • Cambiamento dell’umore
  • Cambiamenti delle amicizie e dei luoghi di frequentazione
  • Aumento dell’aggressività
  • Aumento del tempo dedicato al gioco con riorganizzazione delle attività e delle relazioni nel tempo
  • Indebitamento

Se hai notato negli ultimi mesi alcuni di questi cambiamenti nei tuoi comportamenti o in quelli di un tuo amico o un tuo familiare, allora con buona probabilità il tuo/suo  modo di giocare è cambiato e con esso sta cambiando tutta la tua/sua vita.

Se ti senti incapace di resistere all’impulso di giocare di nuovo, senti un desiderio impellente e prima di farlo percepisci una sensazione crescente di eccitazione e/o di tensione con senso di colpa e auto-rimproveri subito dopo aver giocato, allora è il momento di chiedere aiuto ad uno specialista.

Oggi più che mai il gioco d’azzardo problematico e patologico stanno colpendo adolescenti, adulti e anziani senza sempre meno evidenti differenze tra gli uomini e le donne.

Starai pensando: “Ma io so quando fermarmi, non sono di certo dipendente dal gioco!”.

Forse è così o forse no, forse hai solo bisogno di capire, grazie all’aiuto di un professionista, che cosa sta accadendo alla tua vita, come è stato possibile che tutto questo accadesse proprio a te.

Noi siamo qui per te, compila il form nella sezione “contattaci”.

È il primo passo per cambiare le cose.

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *