CAPIRE LA MENTE di Manuela Romagnoli

Libro-Capire-la-mente.jpg

“Capire la mente” di Manuela Romagnoli è un vero e proprio manuale di psicologia scritto per essere alla portata di tutti. Ricordiamo in tanti la collana di libretti, divenuta poi un cartone animato, il “Corpo Umano” che ha appassionato bambini e adulti. Allo stesso modo, Capire la mente, ci permette di viaggiare fra i contenuti e i funzionamenti della psiche, aiutandoci a comprenderne la natura e le evoluzioni, con una semplicità e leggerezza che raramente si accompagnano alla materia.

La mente è una casa, l’inconscio una soffitta e gli inquilini sono tre simpatici e buffi personaggi Vitale, Morale e Ideale, serviti e gestiti da un Maggiordomo, che compare lentamente nello sviluppo, che fatica ad accontentarli tutti e che a volte relega qualcuno in soffitta. È con loro e con le loro interazioni che conosciamo lo sviluppo mentale dalla primissima infanzia fino all’età adulta, comprendiamo la nascita della patologia e l’uso delle difese psichiche e il modo in cui costruiamo relazioni.

Manuela Romagnoli riesce a condire di fantasia e ironia argomenti per gli addetti ai lavori, a volte ostici, a volte noiosi, rendendoli invece divertenti e piacevoli, sfruttando quell’innata curiosità che ci spinge ad andare sempre più avanti, fino alla fine della lettura.

Catturati dal mondo fantastico di questo testo, il rischio avrebbe potuto essere quello di restare impigliati in un immaginario difficile da ricollocare nella realtà e invece delle piccole vignette cliniche, scritte come pillole, aiutano a riportare la psiche nel mondo reale, aiutano a vedere, quasi concretamente, quel che accade. Vignette cliniche che riescono ad individuare in pieno il punto saliente, senza lasciare dubbi, senza aprire finestre parallele che confondono. Diventano come il corpo in cui si insedia la mente. “Capire la mente” è un lavoro sapientemente articolato, che può essere un ottimo strumento per chi è incuriosito e interessato a conoscere la psiche in una versione molto Pop!

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *